LOMBALGIA

Scritto il 25 giugno 2016 nella Categoria Open Day

La lombalgia è una condizione clinica ampiamente diffusa in tutti i paesi industrializzati.

La letteratura definisce circa il 97% dei dolori lombari come “bio-meccanici o primari”, ovvero

la cui causa va ricercata in problematiche anatomico-funzionali, piuttosto che in patologie

infiammatorie, neoplasie o manifestazioni di sintomi viscerali.

LOMBALGIA

 

Studi recenti hanno indicato costi enormi, sostenuti dai sistemi sanitari americani ed

europei, nella gestione di pazienti lombalgici, sia in termini di spese mediche, sia per la

scarsa efficicacia delle metodiche utilizzate. In Europa in particolare, forniscono soluzioni

basate essenzialmente su terapie fisiche conservative, in gran parte dichiarate inutili dall’

Organizzazione Mondiale della Sanità, o in casi più rari su interventi chirurgici.

L’ unicità dell’ approccio Osteopatico nella gestione del dolore lombare, sta nell’

individuazione di quelle alterazioni bio-meccaniche che, nel tempo, possono portare a

sviluppare un sovraccarico funzionale, responsabile del sintomo nel tratto di colonna

interessato. La letteratura fa riferimento a tali “alterazioni” con il termine di “disfunzione

somatica”. In particolare, la disfunzione somatica viene definita come “funzionalità

compromessa o alterata di componenti dell’ apparato locomotore: strutture scheletriche,

artrodiali e mio-fasciali, con elementi vascolari, linfatici e neurologici correlati”. Nella

valutazione posturale dei pazienti, la disfunzione somatica può manifestarsi

concretamente con alterazioni tissutali, asimmetria articolare, riduzione del range di

mobilità o dolore alla palpazione. La bibliografia che attesta l’ efficacia dell’ Osteopatia, sia

a scopo preventivo che complementare alle terapie mediche già in atto, nel trattamento

delle lombalgie primarie è ormai abbondante ed in costante crescita nell’ ultimo decennio.

E’ su queste basi che nel 2010 l’ AOA (American Osteopathic Association) ha definito

delle vere e proprie linee guida nazionali per il Trattamento Manipolativo Osteopatico in

pazienti affetti da lombalgia, al fine di attestarne ulteriormente efficacia e riproducibilità

nella gestione di una problematica talvolta difficile da risolvere.

Waddell G., 1996. Low back pain: a twentieth century health care enigma. Spine.

Licciardone J.C., 2004. The Unique Role of Osteopathic Physicians in Treating Patients

With Low Back Pain. JAOA.

Licciardone J.C.; Brimhall A. K.; King L.N., 2005. Osteopathic manipulative treatment for

low back pain: a systematic review and meta-analysis of randomized controlled trials. BMC

Musculoskelet Disord.

Karen T. Snider, DO; Jane C. Johnson, MA; Eric J. Snider, DO; and Brian F. Degenhardt,

DO., 2008. Increased Incidence and Severity of Somatic Dysfunction in Subjects With

Chronic Low Back Pain. JAOA.

Clinical Guideline Subcommittee on Low Back Pain; American Osteopathic Association,

2010. American Osteopathic Association guidelines for osteopathic manipulative treatment

(OMT) for patients with low back pain. JAOA.

Licciardone JC, Gatchel RJ, Aryal S, 2016. Recovery From Chronic Low Back Pain After

Osteopathic Manipulative Treatment: A Randomized Controlled Trial. JAOA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Info

    Leda Clinic s.r.l.

    Via Borgo Palazzo,116
    24125 Bergamo
    Italy

  • Contatti

    Telefono. 035/24.96.86
    Fax. 035/24.28.00
    Email. ledaclinic@gmail.com

    Lun-Ven 9.00/12.30 - 14.30/19.00
    Il Sabato 9.00/12.30
    La Domenica Chiuso