OSTEOPATIA PRE E POST PARTO

Scritto il 8 agosto 2016 nella Categoria Open Day

 

Sin dagli albori di questa medicina, gli osteopati hanno posto attenzione a come la donna incinta sia soggetta ad alterazioni meccaniche del sistema muscolo-scheletrico, in particolare al rachide dorsale e lombare, presentando atteggiamenti di dismetria funzionale agli arti inferiori, che influenzano l’ andatura. Nello specifico, il rilascio di ormoni quali la relaxina, causa lassità legamentosa soprattutto a livello delle articolazioni sacro-iliache (fra bacino e osso sacro) e della sinfisi pubica, lassità necessaria ad adattare il cingolo pelvico e fornire lo spazio all’ utero in crescita. Il carico così sostenuto durante la gravidanza, rende il mal di schiena una delle principali cause di reclami da parte delle pazienti.

Fra i disturbi più comuni durante e dopo la gravidanza vale la pena ricordare: dolori alla colonna vertebrale, soprattutto in regione cervicale e lombare; ritenzione di liquidi con relativo gonfiore a livello di arti inferiori e superiori o Sindrome del Tunnel Carpale; disturbi digestivi, nausea, stipsi; incontinenza urinaria da sforzo.

Il trattamento manipolato Osteopatico (OMT) gioca un ruolo fondamentale nell’ assecondare ed armonizzare gli adattamenti a carico dell’ apparato muscolo-scheletrico. Sebbene queste condizioni siano inevitabili, l’ effettivo trattamento delle disfunzioni somatiche riscontrate allevia il disagio senza l’ ausilio di farmaci, rendendo la gravidanza molto più tollerabile. Come emerge dalla letteratura, è dimostrato che questo tipo di approccio, in collaborazione con i pazienti, porti alla riduzione del dolore soprattutto a livello lombare e pelvico, rallentando il deterioramento e malfunzionamento della colonna vertebrale anche durante il terzo trimestre di gravidanza.

Partendo dal presupposto che la sindrome del tunnel carpale risulti estremamente comune nelle donne durante il periodo di gravidanza, altri studi hanno dimostrato di ridurre la compressione del nervo mediano all’ interno del tunnel carpale.

Infine si è anche osservato come un numero significativo di pazienti con problemi di tipo ginecologico (endometriosi, dolore ovulatorio o infezioni pelviche di vario genere), riferisca come principali disturbi dolori a livello della pelvi e della colonna vertebrale. Alla base di questa sintomatologia algico-disfunzionale si collocano i cosiddetti “riflessi viscero-somatici” che coinvolgono i segmenti spinali deputati all’ innervazione del sito della patologia. La peculiarità di saper individuare e ridurre le disfunzioni somatiche derivanti dai suddetti riflessi visceri-somatici, rende l’ approccio osteopatico un vantaggio unico per la pratica medica nella gestione di pazienti con problematiche ginecologiche ed ostetriche.

PRE e POST PARTO

L’ approccio Osteopatico per la gravidanza può favorire la mobilità articolare e l’ elasticità tissutale, attraverso il trattamento e gli esercizi attivi per il pavimento pelvico, facilitando sia il travaglio che la fase espulsiva. Risultati confermati da uno studio osservazionale in cui le donne sottoposte ad OMT hanno riportato una significativa riduzione delle complicanze durante la gravidanza, il travaglio e il parto, quali dolore e durata del travaglio stesso, necessità di interventi chirurgici, presenza di meconio nel liquido amniotico ed utilizzo del forcipe.

Durante il puerperio invece, inserito al fianco di trattamenti riabilitativi, quello Osteopatico ha lo scopo di: facilitare la corretta involuzione di tutti i tessuti molli e delle articolazioni pelviche coinvolti nel parto; incrementare la mobilità o liberare blocchi articolari del bacino.

L’ Osteopatia aiuta quindi la neo mamma a velocizzare il recupero del sistema muscolo-scheletrico, per tornare a svolgere le attività quotidiane con qualche accorgimento in più.

Sucher, B.M., 1994. Palpatory diagnosis and manipulative management of carpal tunnel syndrome.

J. Am. Osteopath. Assoc.

Sucher, B.M., Hinrichs, R.N., 1998. Manipulative treatment of carpal tunnel syndrome:

biomechanics and osteopathic intervention to increase the length of the transverse carpal ligament.

J. Am. Osteopath. Assoc.

Nelson, K.E., 1999. The management of low back pain: short leg syndrome/postural balance. J.

Am. Osteopath. Assoc.

King, H.H., Tettambel, M.A., Lockwood, M.D., et al., 2003. Osteopathic manipulative treatment in

prenatal care: a retrospective case control design study. J. Am. Osteopath. Assoc.

Amòstegui Azcùe, J.M., Ferri Morales, A., Lillo De La Quintana, C., et al., 2004. Urinary

incontinence and other pelvic floor damages: ethilogy and prevention strategies. Rev. Med. Univ.

Navarra.

Jarrell, J., 2009. Demonstration of cutaneous allodynia in association with chronic pelvic pain. J.

Vis. Exp.

Licciardone, J.C., Buchanan, S., Hensel, K.L., et al., 2010. Osteopathic manipulative treatment of

back pained related symptoms during pregnancy: a randomized controlled trial. Am. J. Obstet.

Gynecol.

Lavelle, J.M., 2012. Osteopathic manipulative treatment in pregnant women. J. Am. Osteopath.

Assoc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Info

    Leda Clinic s.r.l.

    Via Borgo Palazzo,116
    24125 Bergamo
    Italy

  • Contatti

    Telefono. 035/24.96.86
    Fax. 035/24.28.00
    Email. ledaclinic@gmail.com

    Lun-Ven 9.00/12.30 - 14.30/19.00
    Il Sabato 9.00/12.30
    La Domenica Chiuso