Patologie trattabili con Ossigeno OzonoTerapia

Scritto il 16 dicembre 2016 nella Categoria Open Day

 

Ossigeno OzonoTerapia

La Ossigeno-Ozonoterapia rappresenta in molti casi una vera e propria cura, in altri un supporto medico, ad ampio spettro a moltissime patologie di varia natura, lo dimostrano numerose pubblicazioni scientifiche.I benefici apportati dall’Ossigeno-Ozonoterapia rendono questa soluzione una tra le più consigliate per risolvere numerose patologie.

Patologie trattabili con Ossigeno OzonoTerapia

Ozonoterapia in Ortopedia e Traumatologia:

L’Ozono Terapia è utilizzata nell’ortopedia ormai da tantissimi anni con risultati a dir poco sorprendenti soprattutto nella cura e nel trattamento di discopatie (dolore continuo, lombosciatalgie, protusioni ed ernie del disco (ernia lombare / ernia dorsale / ernia cervicale), nelle sindromi del tunnel carpale, tunnel tarsale, tunnel ulnare, nelle tendinopatie (dito a scatto, epicondiliti, epitrocleiti, periartrite scapolo-omerale), delle osteomieliti, del neuroma di Morton, delle patologie artrosiche degenerative, reumatismi articolari (vertebrale, delle mani, artrite radiocarpica e piccole articolazioni, artrosi, gonartrosi, coxartrosi (anca)), spondilopatia artrosica e spondilopatia artritica, artrite psoriasica ossea. L’ozono induce un rapido miglioramento post operatorio con ossificazione accelerata di fratture di ogni tipo. Riduce inoltre i tempi di recupero da lesioni e rotture muscolari varie.

Ozonoterapia e Medicina Estetica:

la tecnica risulta particolarmente vincente nel trattamento di lipodistrofia antiestetica (ovvero cellulite), adiposità localizzate e obesità, cheloidi, cicatrici post operatorie, angectasie capillariche (capillari). L’ozono ha una forte azione biostimolante della pelle, contrasta l’invecchiamento, stimola la produzione naturale del collagene che tonifica la cute, attenua ed elimina le rughe ed aumenta il tono cutaneo. La pelle avrà un aspetto visibilmente più salutare, più curata e molto più bella senza ombra di dubbio!

Ozonoterapia in Dermatologia:

la Ossigeno Ozonoterapia viene ampiamente applicata in campo dermatologico con risultati sorprendenti. Con la tecnica è possibile trattare non soltanto la cellulite con risultati visibili, ma anche acne, alopecia aerata, micosi, eczemi, psoriasi, piaghe da decubito e diabetiche, caduta dei capelli, dermatiti e neurodermiti, Herpes simplex (orale e sessuale) ed Herpes zoster (fuoco di Sant’Antonio), anche oculare. L’Ozonoterapia si è rivelata particolarmente utile anche nel trattamento dell’acne e delle micosi cutanee. Nel caso dell’Herpes Zoster, più comunamente conosciuto come fuoco di Sant’Antonio, l’ozonoterapia blocca l’infezione virale lungo il decorso del nervo o dei nervi in cui il virus è nascosto, riducendo il dolore, le complicanze infettive, nonché i tempi di guarigione. L’ozono ha una forte azione biostimolante della pelle, stimola la produzione naturale del collagene con la conseguente attenuazione o eliminazione delle rughe ed un aumento del tono cutaneo.

Ozonoterapia in Fisiatria:

La Ossigeno Ozono Terapia in fisiatria è indicata nella malattia di De Quervain, nelle tendinopatie (per esempio tendine di achille, periartrite scapolo-omerale, epicondiliti (gomito del tennista)). Rispondono molto bene le entesopatie, come la epicondilite e la epitrocleite, ma anche le borsiti. L’ossigeno ozonoterapia, inoltre, è utilizzata nell’ambito della riabilitazione neuromotoria e post-operatoria, migliorando notevolmente i tempi di recupero dell’intervento chirurgico, per esempio dopo un intervento di protesi al ginocchio o d’anca, nonché nella ricostruzione della cuffia dei rotatori della spalla. L’ozonoterapia è un valido supporto nei casi di fibromialgia.

Ozonoterapia in Neurologia:

La terapia ha preso piede nel campo neurologico ormai da anni e viene indicata frequentemente per contrastare cefalea vascolare, cefalea muscolotensiva, depressione, sindrome da affaticamento cronico, alterazione del tono dell’umore, malattie neuro vascolari, recupero post-TIA e post-Ictus e per la prevenzione delle patologie sopracitate, oltre che della sclerosi multipla e della SLA. Esiti neurologici di ischemia celebrale, epilessia, sindrome di Meniere e Tinnitus trovano sollievo con la tecnica. L’ossigeno ozonoterapia, inoltre, è utilizzata nell’ambito della compressione del nervo sciatico popliteo esterno alla testa del perone o del nervo soprascapolare come anche del nervo mediano al canale del pronatore, nelle neuropatie da compressione come la meralgia parestesica (o parestetica), e nelle neuropatie periferiche (un meccanismo di ischemia del nervo come la polineuropatia diabetica e le sue complicazioni).

Ozonoterapia in Chirurgia:

l’azione della miscela di ossigeno e ozono è in grado di ridurre il dolore post-operatorio, le complicanze infettive post-chirurgiche, migliorando notevolmente i tempi di recupero dopo un intervento chirurgico (per esempio dopo un intervento di protesi al ginocchio o d’anca, a seguito di fratture o nella ricostruzione della cuffia dei rotatori della spalla).

Ozonoterapia in Geriatria / Anti-Età:

la terapia viene ampiamente applicata in campo della geriatria e anti-aging purché altamente rivitalizzante per il corpo e per la mente, la tecnica aumenta la resistenza allo sforzo. Valido aiuto nell’arteriosclerosi periferica e arteriosclerosi cerebrale, artrosi, osteoporosi, artrite reumatoide, in tutti quei processi infiammatori cronici e dolore cronico. Abbassa il rischio di TIA e ictus o ne migliora notevolmente, paresi e paralisi, morbo di Parkinson, prevenzione e stabilizzazione delle demenze senili, Alzheimer.
L’ozono ha una forte azione biostimolante della pelle, contrasta l’invecchiamento, stimola la produzione naturale del collagene con attenuazione o eliminazione delle rughe ed un aumento del tono cutaneo visibilmente più salutare.

Ozonoterapia in Gastroenterologia:

L’Ozono Terapia è utilizzata in Gastroenterologia ormai da anni con risultati a dir poco sorprendenti soprattutto nella cura e nel trattamento di epatotossicosi, epatopatie acute e croniche (da Epatite virale di tipo B o Epatite virale di tipo C), Morbo di Crohn, colite ulcerosa, diabete e diabete con complicanze periferiche neurovascolari con piaghe e ulcere, dismicrobismi intestinali, colibacillosi, colite spastica e atonica, colon irritabile, meteorismo, stitichezza, diarrea, candidosi intestinale. È anche efficacissimo per trattare diverticolosi e diverticolite del colon, emorroidi, proctiti, ragadi ed eczemi anali, disbiosi intestinale, coliti, colon irritabile, dismetabolismi, intolleranze alimentari, ulcera gastrica, Helicobacter Pilori, stipsi)

Ozonoterapia in Immunologia:

è possibile trattare con l’ossigeno-ozonoterapia immunodeficienze acquisite e non, sindromi autoimmunitarie come tiroiditi, vasculiti, fibromialgie, dermatomiositi, Raynaud, connettiviti, lupus eritematoso.Coadiuvante nei trattamenti oncologici radianti e chemioterapici, riducendo gli effetti negativi di queste terapie, la qualità della vita migliora notevolmente.

Ozonoterapia in Chirurgia Vascolare e Angiologia:

la tecnica risulta particolarmente vincente nei casi di varici venose, angectasie capillariche (capillari), sclerosi capillare, insufficienza venosa, emorroidi, ulcera diabetica, ulcera post-flebica, ulcere trofiche, piaghe da decubito e cancrena, arteriopatie periferiche.

Ozonoterapia in Pneumologia:

l’ozonoterapia tratta anche patologie pneumatologici, per citarne alcune: BPCO, ipertensione polmonare, asma e rinite allergica.

Ozonoterapia e Malattie Degenerative:

utile aiuto in tutti quei casi di demenza senile precoce, Alzheimer, Sclerosi Multipla, SLA e Parkinson. L’ozonoterapia si rivela particolarmente utile se impiegata come trattamento preventivo delle suddette patologie.

Ozonoterapia in Andrologia:

l’azione della miscela di ossigeno e ozono riduce l’impotenza vascolare peniena funzionale e organica, efficacissimo per trattare l’impotenza maschile di ogni età, l’impotenza della donna, e funzione come coadiuvante nella fertilità.

Ozonoterapia in Allergologia:

l’ozonoterapia viene ampiamente impiegata nel campo allergologico per trattare svariati problemi di allergie (alimentari, da contatto, …), dermatiti ed eczemi, pollinosi, riniti su base allergica, asma di natura allergica.

Ozonoterapia in Otorinolaringoiatria:

in questo campo la tecnica viene utilizzata con successo e con buoni risultati per otiti medie ed esterne, acufeni, tinnitus, vertigini di vario genere, poliposi nasale, sinusiti acute e croniche, sindrome di Meniere.

Ozonoterapia in Oculistica:

è possibile trattare con l’Ossigeno Ozonoterapia retinopatie varie (diabetiche, ischemiche, degenerative), maculopatie di varia eziologia, forme varie di ipovisus (p.e. miopie, astigmatismo, presbiopia), calazi.

Ozonoterapia in Urologia:

l’azione della miscela di Ossigeno-Ozono è usata in campo urologico per trattare cistiti, infezioni e micosi dei vari tratti urinari, nefriti e pielonefriti, cistopieliti, prostatiti e ipertrofie prostatiche, insufficienze renali acute e croniche, induratio penis plastica (o malattia di La Peyronie) e coadiuvante nella dialisi.

Ozonoterapia in Ginecologia:

la terapia con l’ozono trova un’importante indicazione nel trattamento della candidosi vaginale, annessiti tubariche ed ovariche, bartoliniti, infezioni batteriche, protozoarie e micotiche, anche cronicizzate da anni, cistiti, vaginiti, mestruazioni dolorose, mastopatia fibrocistica.

Ozonoterapia e Medicina dello Sport:

I sportivi professionisti ed i medici dello sport usufruiscono i benefici dell’ozono per velocizzare i tempi di recupero per le più svariate patologie tipiche degli sportivi. Le indicazioni più frequenti della Ossigeno Ozono Terapia nella medicina sportiva sono il recupero dei traumi sportivi, in particolare le distorsioni articolari, le contratture o gli strappi muscolari, dove si osserva una importante riduzione dei temi di recupero della attività motoria. Si ottiene anche un recupero accelerato dopo fratture e lesioni tendino-muscolari grazie all’azione rapida di cicatrizzazione dell’ozono, ad ogni età.
L’Ozonoterapia si utilizza anche nei seguenti casi clinici: epicondiliti(gomito del tennista), talloniti, metatarsalgia, borsiti, fascite plantare, morbo di Morton, metatarsalgia, distorsioni di qualsiasi genere, distorsioni del ginocchio, meniscopatie traumatiche e degenerative, lesioni legamento collaterale interno ed esterno, crociato anteriore interno ed esterno, tendinopatie achillea anche con lacerazione, tendinite e rottura della cuffia dei rotatori della spalla, ernie discali dei vari distretti (anche cervicali), ovvero in tutte le patologie da elevato utilizzo dei muscoli e dei tendini, tipiche dell’attività dello sportivo.
In medicina sportiva la miscela di ossigeno ed ozono viene applicata sia per via infiltrativa, previa accurata disinfezione, inserendo aghi molto sottili, sterili, monouso sia per terapia sistemica, indirizzata al corpo intero. La terapia sistemica con l’ozono viene utilizzata in diversi casi, in particolare per rendere massimale la resa muscolare dello sportivo, l’ossigenazione di tutti i tessuti e la resistenza allo sforzo.

Si ricorda che tutte le terapie vengono eseguite esclusivamente dal
medico ozono terapeuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Informazioni

    Leda Clinic s.r.l.

    Via Borgo Palazzo,116
    24125 Bergamo
    email: info@leda-clinic.com

  • Contatti

    Telefono. 035/24.96.86
    Fax. 035/24.28.00
    Email. ledaclinic@gmail.com

    Lun-Ven 9.00/12.30 - 14.30/19.00
    Il Sabato 9.00/12.30
    La Domenica Chiuso